giovedì 21 settembre 2017 - ore 21:35
Home Paesi Tricase
Tricase

Indirizzo:  Piazza Pisanelli, 1 | Mappa

Telefono: +39 0833 777226|+39 0833 777215



Descrizione

Sulle origini di Tricase si hanno diverse versioni: alcune di esse motivano la sua fondazione, riferiscono sul periodo storico della sua nascita e spiegano il suo toponimo.


Le più ricorrenti sono però quelle di Antonio Micetti di Tricase e del Padre Cappuccino Luigi Tasselli di Casarano.


Si racconta che anticamente (tra il X e l'XI secolo) esistessero tre Casali e, dall'unione di essi, sembra sia sorto il primo nucleo di abitazioni che poi diede il nome a Tricase.


Sulla denominazione di questi tre Casali iniziarono le prime divisioni tra gli storici:


Luigi Tasselli riteneva si chiamassero Trunco, Monesano e Amito Cuti;


Antonio Micetti, invece, li chiamava Menderano, Voluro e San Nicola.


Probabilmente l'etimologia è sbagliata e più che tre Casali la parola Tricase deve tradursi originariamente inter casas, che significa un paese formatosi in mezzo a diversi Casali. Inter casas, cioè centro sorto tra altri nuclei abitati, i quali si sarebbero fusi o in seguito ad incremento demografico o, con maggiore probabilità, per motivi di sicurezza, determinando così la nascita di un nuovo centro abitato.


È opinione ormai consolidata che l'unione dei tre Casali fu loro consigliata dal bisogno della forza; perché essendo piccoli, deboli ed inermi, erano spesso attaccati, invasi e derubati dai barbari e dalle genti dei luoghi limitrofi. Tutto ciò accadde, si dice, intorno all'anno 1030.


È giusto ricordare che anticamente la denominazione di Tricase è stata anche Treccase, poi Trecase, successivamente Tricasi o Tricasium e solo infine quella attuale.


 



Signori e feudatari di Tricase


I primi Signori di Tricase sembra siano stati Demetrio Micetti, Nasone de Galerato, Angelo de Cafalia e Goffredo de Lavena.


Seguirono numerosi feudatari: Raimondello Orsini Del Balzo, Baldassarre ed Antonello Della Ratta, Ludovico Benavola, Pirro Castriota, Federico Pappacoda, Scipione Santabarbara e Stefano I Gallone, primo Barone di Tricase.


Dal 1558 al 1806, fino alla eversione delle feudalità, Tricase rimase sempre nelle mani dei Principi Gallone, nobile famiglia, probabilmente indigena di Terra d'Otranto, la quale cominciò ad innalzarsi alla fine del XVI secolo.


Di questa importante Famiglia ricordiamo che Maria Bianca Gallone, ultima Principessa di Tricase, è morta nel 1982.


 


Lo Stemma


Nella sinistra dello scudo sono raffigurate tre case su campo rosso, mentre, nella parte destra, vi è un albero di pino marittimo sovrastato da una stella.


Le tre case ricordano le origini della città, nata, secondo un'opinione condivisa dagli storici, dall'unione di tre casali, benché il loro nome sia ancora una questione controversa e forse insolubile per mancanza di documentazione attendibile.


Poco prima dell'Unità d'Italia venne aggiunto il pino marittimo, albero molto diffuso lungo le coste del territorio di Tricase, ed una stella, quella del mattino, a cui gli antichi abitanti affidarono la protezione della città.


 


[www.comune.tricase.le.it]

Servizi

Tricase  Ufficio Polizia Municipale
Tricase  Tel: +39 0833 544031
Tricase  Fax:+39 0833 544031
Tricase  E-mail:lavoripubblici@comune.tricase.le.it
Tricase  
Tricase